pignacolada intervista silvia scaramucci demanumea

Le Unique ArtBags di Silvia Scaramucci

Alla soglia dei trenta, Silvia Scaramucci, giovane marchegiana originaria di ascoli piceno,
è già un’imprenditrice di successo. Nel 2014 ha lanciato Demanumea,
il suo brand di borse arty chic ed esclusivamente Made in Italy.

Incontro con una millenial ambiziosa, determinata
e creativa a 360 ° che non intende, di sicuro, fermarsi qui.

Di Hélène Battaglia

Diventare un giorno imprenditrice era un tuo sogno nel cassetto da bambina?

Nella mia famiglia siamo tutti dei creativi in diversi settori e, fin da bambina, sono cresciuta con continui stimoli e impulsi.
Diventare un’imprenditrice è sempre stato un sogno nel cassetto che sono riuscita a realizzare grazie alla mia audacia, alla mia caparbietà e agli studi intrapresi.
Ho sempre voluto sorprendere me stessa e gli altri e, queste sono state le ragioni che mi hanno portata a diventare quello che sono ora: una piccola business woman che spera di diventare una vera imprenditrice.

Quando nasce la tua passione per le borse?

Ho una forte passione per la moda fin da piccola.
Ho voluto coltivarla intraprendendo degli studi presso lo IED a Milano.
Questi ultimi mi hanno permesso di realizzare questo sogno incredibile.

Dopo esserti laureata presso lo IED di Milano in Shoes and Accessories Design nel 2012 e prima di metterti in proprio nel 2014, cosa hai fatto?

Dopo aver intrapreso gli studi presso lo IED di Milano in Shoes and Accessories ho lavorato in un’azienda di calzature per un breve periodo.
In seguito, un’idea folle mi ha portata a realizzare questo progetto, Demanumea, proponendo un prodotto di design completamente nuovo sul mercato.

Te lo avranno già chiesto mille volte, ma te lo chiedo comunque.
Perché hai chiamato il tuo brand Demanumea?

Demanumea significa “dalle mie mani” in latino.

Le mie borse vogliono proprio evidenziare questo forte legame che esiste tra la moda e gli artisti e gli artigiani che realizzano con le proprie mani e il proprio cuore questi capolavori unici.

demanumea_borse_chic_pignacolada

Posizionarti sul mercato con un prodotto di lusso da brand emergente, non è stata una decisione rischiosa, adesso che ci ripensi?

Si è stata una decisione rischiosa, ma volevo, e tuttora voglio, sfidare il mercato del lusso attraverso prodotti davvero unici e autentici, offrendo un prodotto artistico e senza tempo, che si pone in una nicchia di mercato senza competitor.

Dal 2015 in quanto Creative Director, Ti sei circondata da una vera e propria crew di talentuosi designer, artisti, scultori, pittori, ricamatori e orafi. Come li hai scelti?

Presentiamo le collezioni moda due volte l’anno e, a seconda del concetto a cui mi ispiro, scelgo i vari artisti tra pittori, tatuatori, scultori e orafi presenti nel nostro team creativo.
La selezione avviene in due modi: da un lato collaboriamo con alcune note accademie italiane come quelle di Brera, Bologna, Rimini, Ravenna, selezionando giovani diplomati che hanno voglia di esprimersi liberamente e senza filtri e, dall’altro, collaboriamo con la Galleria Mazzoleni, uno dei nostri partner, selezionando artisti dal curriculum importante.
Per quanto riguarda la realizzazione dei pezzi unici, invece, lasciamo libera espressione ai creativi proponendo nuovi prodotti ogni giorno.

pignacolada_borseunique_demanumea

Hai per caso già creato perfino tu qualche modello?

Io mi occupo solo del design dei modelli, ma non nascondo che, una volta, mi sono divertita con delle resine, “giocando” a fare l’artista.

A soli 30 anni che compirai quest’autunno, si può dire che c’è l’hai fatta.
Come credi che ci sei riuscita?

Credo di non essere ancora arrivata: il percorso è ancora lungo e tortuoso.
Quello che sono riuscita a ottenere è solo grazie alla “follia” che non mi ha fatto avere paura nei momenti difficili e mi ha permesso di non abbattermi nelle difficoltà!

Che tipo di imprenditrice sei? Intraprendente?

Mi sono sempre reputata una ragazza curiosa e ambiziosa.
Ho sempre cercato di seguire i miei sogni e nulla mi ha mai fermata pur di raggiungerli.
In tutte le cose esistono momenti difficili, ma questi mi hanno spronata a non arrendermi, credo che tutto nella vita serva a qualcosa e che ogni contatto, esperienza sia utile in futuro.

Essere giovane imprenditrice significa anche avere tante responsabilità.
Dovere gestire tante problematiche quotidiane. Sinceramente, a volte, non ti penti?

A volte si, ma la voglia di farcela per me e il mio team non mi fa arrendere.
“Per godere dell’alba devi passare dalla notte”.

Quali sono, seconto te, le qualità indispensabili per potere intraprendere un percorso professionale come il tuo?

Caparbietà, testardaggine, voglia di mettersi alla prova, inventare e andare controcorrente:
tutte caratteristiche che creano un mix perfetto per intraprendere un percorso professionale come il mio.

Da brava millenial, farai sicuramente un uso sfrenato dei social network.
Quanto sono importanti per il tuo business?

Oggigiorno i social fanno parte della quotidianità, sono un mezzo per confrontarsi con le varie realtà, con i competitor e, soprattutto, con i nostri follower che apprezzano il nostro lavoro.
In particolare un canale social come IG dove poter mostrare le nostre collezioni, le nostre collaborazioni e i nostri progetti futuri.
Personalmente non sono molto social, ma comprendo l’importanza di tali mezzi.

pignacolada_creative_director_demanumea

Adesso che hai già alle spalle bei traguardi, cosa hai in programma per il tuo brand?

Vorrei che ci espandessimo a livello commerciale e vorrei aumentare le arti e i creativi da coinvolgere, magari contaminando ancora le loro arti.
Il mio sogno nel cassetto rimane sempre quello di creare una “factory” dove tutti i miei artisti possano lavorare insieme nello stesso spazio.

Non si parla d’altro: l’Empowerment Femminile.
Quanto è importante per te fare rete tra donne oggi?

Molto importante! Credo davvero nella forza delle donne.

Se tutta questa bellissima avventura non avesse funzionato, avevi per caso un piano b?

Sinceramente no! Sicuramente avrei intrapreso una carriera da designer per qualche altro brand, senza rischiare in prima persona.

5 ACCOUNT IG CHE CI CONSIGLI DI SEGUIRE

@veronicaferraro
@Riffblast
@mrdoodle
@gildaambrosio

and last but not the least:
@demanumea_uniqueartbags

Pignacolada-Family

Vuoi leggere più articoli come questo?

Iscriviti alla nostra Newsletter.

Condividi #pignacolada

About the Author:

Hélène Battaglia
Hélène Battaglia è italo-francese. Giornalista, fashion editor, scrittrice e fotografa nel suo tempo libero, un debole per gli uomini “belli e dannati” alla James Dean e gli alberghi a cinque stelle, è appassionata di moda da sempre: per numerosi anni ha seguito la Fashion Week di Milano per ELLE.fr . Dopo il successo del suo romanzo d’esordio, la commedia romantica Appuntamento al Ritz pubblicata dalla Baldini + Castoldi nel luglio 2012, è tornata in libreria nel novembre 2013 con Una promessa di felicità, l’atteso sequel. Nel 2017, il suo terzo romanzo Un'avventura americana è stato pubblicato dalla Rizzoli nella collana digitale YOUFEEL.

Leave A Comment