Dopo un periodo di profonda crisi, in cui tutte le certezze di Paolina Consiglieri erano crollate, lei ha deciso di dare una svolta alla sua vita e di dare ascolto alla vera Paolina, senza aver paura di buttarsi e rischiare. Grazie al suo podcast “Non E’ Tutto Rosa” e alla community che sta crescendo sempre di più, ha finalmente la possibilità di dare voce a tutte quelle donne che hanno bisogno di farsi sentire e  ritrovare la propria strada, imparando ad ascoltare il proprio cuore, con coraggio e tanto amore per il prossimo.

Cosa facevi prima di creare Non è tutto rosa? Cosa ti hai portato a crearlo?

Prima dell’arrivo di Non è tutto rosa, ho sempre lavorato nella moda. Nel 2015 avevo aperto il mio blog dedicato ai talenti emergenti del fashion system e da lì ho sviluppato questo progetto nel corso degli anni. Mi sono specializzata in Social Media Marketing e ho avuto l’opportunità di insegnare in varie accademie, cercando di trasmettere il mio bagaglio di esperienza e tanto studio. L’anno scorso è stato un anno di svolta perché per la prima volta, mi sono posta la fatidica domanda: “Ma perché lo stai facendo? Cosa vuoi realmente?” e soprattutto, “Qual è il tuo posto nel mondo?”. Mi sono risposta con la massima sincerità e ho capito che in realtà, non stavo dando il giusto valore a me stessa e agli altri. Quindi volendo condividere ciò che ho imparato da questo periodo di crescita personale, ho deciso di raccogliere storie di donne, raccontando i loro percorsi, le loro cadute, insicurezze e fallimenti, per aiutare tutte coloro che si ritrovano in un periodo difficile o che non riescono a trovare il coraggio di amarsi e credere in loro stesse.

Quale sono le principali scoperte che hai avuto in questo percorso?

Le scoperte più belle sono state le persone meravigliose che ho incontrato, persone che, senza chiedere nulla in cambio, mi hanno supportato, aiutato, consigliato, in nome della famosa solidarietà femminile (e non solo :D). Sono sempre stata una persona introversa, molto restia e abbastanza diffidente. Questo progetto mi ha aperto gli occhi. Ho capito definitivamente che, da sol*, non si va da nessuna parte.

Non è tutto rosa On the Road sta per arrivare. Ci potresti spiegare cos’è e cosa vuoi realizzare con questa nuova fase del progetto?

Non è tutto rosa è ufficialmente un’associazione no-profit con la quale voglio, da ora in poi, aiutare nel concreto tutte quelle ragazze che non hanno la possibilità economica per investire nella loro crescita professionale, fornendo corsi di formazione, eventi di networking e supporto psicologico per la parte di crescita personale. Una delle iniziative che sto organizzando è appunto Non è tutto rosa On the road, il primo evento di networking femminile, completamente itinerante. Partiremo con un van dalla Sicilia e risaliremo tutta l’Italia, fermandoci in diverse tappe, allestendo una zona di incontro intorno al camper per accogliere, tra un pasticcino, un calice di vino o un caffè, le ragazze si prenoteranno e ci verranno a trovare, per parlare dei propri progetti, delle idee che hanno e che vorrebbero realizzare, per creare rete e per chi volesse, registrare la propria storia per il podcast! Le cose che faremo durante l’evento sono tantissime, come girare un documentario! Per rimanere aggiornate, seguiteci su @nonetuttorosa!

Secondo te, qual è la parte migliore e la parte peggiore di essere donna in Italia?

Andrò controcorrente e dirò che preferisco parlare dei lati positivi. I problemi sono tanti, la disoccupazione femminile è altissima rispetto agli altri paesi e questo è davvero deludente, ma voglio focalizzarmi su ciò che possiamo fare, nel concreto, tutte insieme. Come disse Emma Goldman: “La vera emancipazione non inizia nè nei seggi elettorali nè nei tribunali: inizia nell’anima della donna”. E’ da lì che dobbiamo partire per cambiare le cose. Più donne felici avremo, più forti saranno, più coraggio avranno di seguire i propri sogni, ascoltare la propria voce e darle sfogo.

Ci consiglieresti 5 profili instagram da seguire subito?

Grazie a Non è tutto rosa ho scoperto tantissime ragazze in gamba che si stanno impegnando duramente per realizzare i loro progetti, quindi non vi consiglierò profili seguitissimi che già tutti conoscono. Vi consiglio profili di progetti emergenti, ma che secondo me hanno tanto potenziale e hanno bisogno di supporto!

1. @Duende.cloud, un progetto di due ragazze che vuole portare avvicinare le nuove generazioni al collezionismo, con un focus sui talenti emergenti del mondo dell’arte.

2. @Cineprofile, una pagina nuovissima, di una vera appassionata del cinema e aspirante regista, per veri appassionati di cinema! Racconta il mondo del cinema e chi ne fa parte.

3. @Fuoridalfunnel, un blog che parla di comunicazione, marketing e innovazione, tutto al femminile!

4. @ragazzedaffari, avvicina in modo fresco e accessibile, le donne, al mondo degli affari e della negoziazione.

5. @youthmagazineit, un team al femminile che racconta storie di giovani e dei loro progetti

 

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published.

GET IN TOUCH

MAIL
info@pignacolada.com

TEMPORARY OFFICE
SPAZIO FUORI LUOGO
Via Alessandria, 3, 20144 Milano (MI)

GET THE NEWSLETTER

RIMANI AGGIORNATO SULLE NOVITÀ DEL MONDO PIGNACOLADA

PIGNACOLADA
di Gloria Formenti P.IVA: 09019220962

Loading...