Laura e Veronica, le cugine ideatrici di PLV Milano

Laura e Veronica, le cugine ideatrici di PLV Milano

Laura Licini e Veronica Pieri sono due cugine milanesi e anche le fortunate ideatrici di PLV Milano, un giovane brand di gioielli che dal 2012 finisce al collo delle donne più belle (e influenti) in circolazione tra web e magazine. PLV Milano – dove P sta per pulsione/passione, L per Laura e V per Veronica – nasce un po’ per gioco, un po’ per passione appunto. Poi però prende il volo e diventa un vero e proprio business soprattutto grazie a quello che ormai può essere considerato il must-have di ogni estate: il ciondolo da 10 gr d’amore.

Laura, ci descrivi Veronica in una riga?

Creativa, curiosa, pignola

Veronica, fai lo stesso per Laura?

Mamma, meticolosa, “tabellina” (è sempre dietro ai numeri di PLV)

Una laureata in economia, l’altra in farmacia… come siete arrivate a fare gioielli?

PLV non nasce da un progetto o un’idea imprenditoriale ma dalla nostra passione per gli accessori e la moda. Tutto è nato per gioco, quasi per caso, quando abbiamo iniziato ad aver voglia di creare qualcosa insieme.

PLV Milano - Galattica

Cos’è plv milano e qual è la sua mission?

PLV Milano è il nostro “laboratorio”, al cui interno sperimentiamo e creiamo quello che più ci piace. La nostra missione è semplice: vogliamo creare bijoux in grado di far sentire ed apparire chi li indossa sempre alla moda.

Come vi dividete il lavoro?

Veronica si occupa della creatività mentre Laura si occupa del lato commerciale.

Ma litigate mai?

No, ci confrontiamo su tutto e… ovvio, capita che si discuta ma basta fermarsi un attimo e parlarsi. Poi si trova sempre la soluzione.

Come realizzate i vostri gioielli?

Veronica realizza il prototipo in laboratorio. Una volta pronto, lo vediamo insieme e creiamo intorno ad esso una storia. Ogni nostro gioiello ha uno story-telling che lo caratterizza e il packaging lo rispetta sempre.

Come siete riuscite a monetizzare la vostra passione?

Siamo partite con un budget minimo per realizzare il nostro primo braccialetto. Da quel momento tutto quello che abbiamo guadagnato lo abbiamo reinvestito per far crescere PLV. Abbiamo introdotto nuovi modelli e collaborato con giovani designer con cui siamo entrate in contatto.

Che ruolo hanno avuto i social nello sviluppo di PLV?

I social, per noi, hanno sempre rappresentato uno strumento di comunicazione importantissimo. Ci hanno permesso di raggiungere un’immediata e notevole visibilità con il minimo investimento. Possiamo tranquillamente dire che PLV è nato prima sui social e grazie a questi è arrivato nei negozi.

PLV Milano - Galattica 3

Com’è stato il prima-dopo essere finite al collo della Ferragni?

Abbiamo avuto la fortuna di raggiungere Chiara Ferragni quando su Instagram eravamo tutti ancora agli inizi. Noi ci stavamo giusto avvicinando con la nostra prima collezione di braccialetti ad instagram e Facebook. Abbiamo pensato di spedire a lei e ad altre fashion blogger/influencer vari braccialetti nella speranza che fossero indossati. Mai ci saremmo mai aspettate quello che è successo. Dopo che lei ha indossato i nostri bracciali, i follower di PLV sono passati in meno di un’ora da cento a trecento!

Quindi, quanto è importante l’influencer marketing?

Oggi l’influencer ha indubbiamente un ruolo chiave nel decretare il successo o il fallimento di un prodotto. Ma come sempre esiste anche il risvolto negativo… Sempre più persone si propongono come influencer quando in realtà non hanno nessuna forza sul digitale. È importante saper distinguere tra chi porta risultati e chi no, soprattutto a fronte delle cifre necessarie per l’investimento.

Quanti grammi d’amore avete diffuso fino ad ora?

Dagli inizi ad oggi, abbiamo distribuito qualche tonnallata di 10 grammi d’amore.

Domandona finale: chi viene prima la carta stampa o il digitale?

Sicuramente digitale.  Purtroppo la carta stampata ha prezzi e rese inferiori. A meno che tu non possa permetterti GRANDI investimenti, cosa che ad oggi non possiamo ancora permetterci.

I vostri 5 account instagram del momento:

@sezane

@missomalondon

@baublebar

@alicesambenati

@meekafinejewelry

Wanna Stalk?

instagram.com/plvmilano/

plvmilanoshop.com

GET IN TOUCH

MAIL
info@pignacolada.com

TEMPORARY OFFICE
SPAZIO FUORI LUOGO
Via Alessandria, 3, 20144 Milano (MI)

GET THE NEWSLETTER

RIMANI AGGIORNATO SULLE NOVITÀ DEL MONDO PIGNACOLADA

PIGNACOLADA
di Gloria Formenti P.IVA: 09019220962

FedoraMi, di Valentina Nuzzi

FedoraMi, di Valentina Nuzzi

Valentina Nuzzi è l’anima creativa di FedoraMI, un giovane brand milanese che realizza borse fatte a mano ma anche un sacco di magliettine ricamate (niente male!) e piccoli accessori. Cosa hanno in comune questi prodotti? Sono tutti estremamente riconoscibili e unici. Nata e cresciuta a Milano, Valentina si laurea in Economia e Marketing per poi decidere di seguire la sua vera passione: la moda. Oggi ha sempre la valigia in mano, gira per il mondo in cerca di ispirazione e perché no, anche di veri e propri materiali da utilizzare nelle sue creazioni.

Come ti descriverebbe tua mamma?

Dice che stare con me è un piacere, anche se a volte le sembra di dover arginare un fiume in piena. Non seguo mai la massa, la precedo spesso in modo “coraggioso”.

E la tua migliore amica?

Affidabile, energetica e un po’ matta.

FedoraMi - Valentina Nuzzi

Cos’è FedoraMi?

Il mio mondo, la mia evoluzione. Sto crescendo molto insieme al mio brand. Dentro ci rivedo tutti i miei viaggi, i miei stati d’animo, le esperienze. Tutto influisce sulla mia creatività e sui miei prodotti.

Ma… ci spieghi che vuol dire?

Volevo un nome che ricordasse un mondo vintage, cosi ho pensato ad un’altra mia passione: i cappelli Fedora. Ho aggiunto il Mi finale perché io sono milanese, ma soprattutto perché tutte le mie borse sono realizzate da artigiani a Milano.

I tuoi prodotti sono quasi tutti handmade… perché una produzione artigianale?

Perché amo il bello e per me l’artigianato rappresentata questo. La mia prima ispirazione è stata una borsa che mia nonna si era fatta fare su misura. Non so… mi emoziono guardando le sarte che ricamano. Apprezzo molto ciò che c’è dietro il prodotto.

FedoraMi Valentina Nuzzi-3

 

Qual è stato il ruolo dei social network nella storia di FedoraMi?

Se all’inizio erano importanti, adesso sono fondamentale. Facebook e Instagram sono i principali modi per farsi conoscere ormai!

E oggi come utilizzi i social per le tue vendite?

Come dicevo, per me Instagram è il primo strumento per farmi conoscere. Non sono un’esperta, ma ci provo. Cerco di creare storie divertenti che mi riflettano e che mettano sempre in risalto i prodotti FedoraMi.

Qual è il posto più lontano dove hai comprato dei materiali?

Nel quartiere di Nippori, a Tokyo. Il Giappone lo porto nel cuore.

FedoraMi Valentina Nuzzi-4

 

Hai preso una laurea in Economia e Marketing… i piani non erano proprio questi. Perché lanciare FedoraMi?

Perché non ero adatta a stare dietro ad una scrivania. Ho un’anima viaggiatrice e anche molto ribelle!

Ti sei mai pentita?

Tantissime volte, ma i sogni non vanno mai abbandonati.

Il mercatino più bello del mondo?

Long Beach Flea Market 

Come la mettiamo con la maglietta “snob”, non è che hai la puzza sotto al naso pure tu?

Ahahahhh, e chi non ha un po’ di puzza sotto al naso ormai?!

I tuoi 5 profili instagram del momento:

@neontalk

@designmilk

@tokyofashion

@petitpassport

@cerealmag

Wanna Stalk?

instagram.com/fedorami/

facebook.com/fedorami/

fedorami.com

GET IN TOUCH

MAIL
info@pignacolada.com

TEMPORARY OFFICE
SPAZIO FUORI LUOGO
Via Alessandria, 3, 20144 Milano (MI)

GET THE NEWSLETTER

RIMANI AGGIORNATO SULLE NOVITÀ DEL MONDO PIGNACOLADA

PIGNACOLADA
di Gloria Formenti P.IVA: 09019220962

Loading...